Committente: RFI S.p.A.
Sito: Provincie di Bergamo e Brescia
Opera: Linea Ferroviaria AV/AC Milano – Venezia: tratta Treviglio – Brescia
Importo: € 1.487.808.385,00
Servizio svolto: CSE – DL – CQ
Periodo: 2012 – 2015

Il progetto esecutivo riguarda il tracciato della nuova linea ferroviaria nel tratto da Treviglio a Brescia.

Il tracciato della nuova linea ferroviaria ha il suo punto di partenza nell’interconnessione di Treviglio Ovest all’altezza del Comune di Cassano d’Adda, a Nord dell’autostrada Brebemi.

L’infrastruttura, in rilevato, segue la morfologia del terreno con pendenze modeste e con opere di attraversamento, sia idraulico che carrabile, anche di notevole importanza, tra cui spicca, dopo circa 3 chilometri di percorso, il viadotto Fontanile. Il tracciato sovrappassa, quindi, la linea ferroviaria Treviglio-Cremona con il Viadotto Caravaggio in campata metallica in corrispondenza della sottostante ferrovia. Dopo circa 8 chilometri il tracciato incrocia e scavalca l’autostrada Brebemi.

Successivamente la linea AV/AC supera con due Viadotti, lunghi rispettivamente 900 metri e 1300 metri, i fiumi Serio e Oglio sino a Rovato, ove la linea si interrompe ed inizia l’interconnessione Ovest di Brescia fino a Roncadelle.

Questa ultima parte del tracciato vede realizzato il viadotto San Martino ed il complesso sistema di gallerie di Lovernato per poi affiancarsi alla linea ferroviaria convenzionale Milano-Venezia vedendo realizzati rilevati ferroviari della linea AV in stretto affiancamento con quest’ultima linea comportando diverse difficoltà sotto il profilo tecnico.

Ancora di particolare interesse tecnico il sottopassaggio dell’autostrada A4 Milano – Venezia e la tangenziale sud di Brescia che hanno comportato, in entrambi i casi, una fasistica di cantiere soprattutto legata alla sicurezza per opere in esercizio.